Ghost in the Shell, recensione

Ghost in the shell Scarlett Johansson

Oggi ti parlo di Ghost in the Shell, un film che ho visto al cinema e che mi è piaciuto tantissimo. Trama, recensione e valutazione.

Questo film del 2017 è un adattamento cinematografico dell’omonimo manga di Masamune Shirow del 1989. È una storia incredibile e futuristica. Se ci soffermiamo a riflettere anche solo per un attimo possiamo fin da subito comprendere che si parla di cose che potrebbero essere veramente già avvenute.

Personalmente credo che molti film non raccontino che possibili futuri, nemmeno troppo lontani e possibilità che di sicuro non sono così incredibili.

La Trama di Ghost in the Shell

Diretta da Rupert Sanders questa pellicola vede protagonista una Scarlett Johansson, nei panni di Mira Killian, una ciborg, maggiore a capo di una sezione di sicurezza pubblica.

Il film inizia con un cervello umano, ossia il ghost, ritenuta la mente e l’anima dell’essere umano, che viene inserito uno shell, ovvero un corpo cibernetico. Ed è proprio così che nasce Mira, grazie alla Hanka Robotics che l’ha salvata da morte certa.

Tutta la sua famiglia era su un barcone. Stavano scappando dalla loro patria ed erano alla ricerca di un mondo migliore in cui vivere. Purtroppo un gruppo di ribelli estremisti fa saltare l’imbarcazione e tutti muoiono. Tutti tranne Mira, salvata dalla Hanka, dove viene trasformata in un soldato, in un’arma.

Ghost in the shell Scarlett Johansson

E Mira il suo lavoro lo sa fare benissimo. Il suo shell non solo è un involucro perfettamente umano, anche sintetico, ma è anche in grado di rifrangere la luce e proiettare su se stesso l’ambiente circostante in modo da diventare invisibile agli occhi.

Ghost in the shell Scarlett Johansson

Combatte per proteggere gli umani e ricerca Kuze, mente criminale che sta uccidendo tutti gli scienziati e dirigenti della Hanka. La verità però non è quella che hanno sempre raccontato a Mira e lei la scopre poco a poco, venendo in contatto con Kuze, che non esita a raccontarle celate verità.

Ghost in the shell kuze

Recensione

Nonostante sia un film d’azione scivola lento verso il finale. La visione richiede tutta l’attenzione di chi lo guarda altrimenti si perde il filo della storia e non se comprende il senso.

Mi è piaciuto perché i protagonisti sono persone vere, piene di contraddizioni, incerte, spaesate, impaurite. Nonostante abbia un corpo invincibile da cyborg, Mira è umana, è un ghost umano in uno shell sintetico.

La sua umanità fa la differenza e non solo per lei. La sua creatrice, la dottoressa Ouelet parlando di lei dice: “una macchina sa solo stare agli ordini, ma in quanto cervello in uno shell cibernetico, può fare tutto, essere invincibile e anche immaginare“.

Questa dovrebbe essere una ricchezza, ma lo rimane solamente fino a che Mira obbedisce agli ordini e immagina solamente modi con i quali sconfiggere il nemico. Un nemico che non è, per quanto si possa pensare, dello stato, ma della Hanka Robotics che vede in lei il futuro della compagnia e guadagni da capogiro.

Ghost in the shell Scarlett Johansson

Nonostante abbia una vita lavorativa molto piena, Mira si sente sola. Le nebbie che avvolgono il suo passato, la fanno sentire insicura, a disagio. I ricordi dimenticati ne fanno un’esule dal mondo. Il suo sergente tenta di risollevarle il morale dicendo: “I  miei ricordi mi incasinano ogni giorno, meglio essere puri, come te”.

E quando confessa la stessa cosa alla dottoressa Ouelet questa le risponde: “ci aggrappiamo ai ricordi come se ci definissero, non è così. È ciò che facciamo a definirci“. Sembrano parole che Mira non recepisce, ma sono le stesse che ripete lei alla fine del film, quando finalmente ha scoperto chi è e perché è ancora al mondo.

Aldilà della fantascienza, trovo che questo film proponga valori importanti. Non voglio spoilerare, ma Mira diventa un ghost in the shell per un motivo ben diverso dall’incidente di cui ha, o crede, di avere memoria. Non vi dico di più, ma proprio per le motivazioni per cui lo diventa credo che questo film sia importante. Quante cose accadono senza che lo sappiamo? Quante volte crediamo a delle motivazioni che in realtà non corrispondono alla verità?

I valori di una società, di un popolo, la possibilità di poter dire la propria, di poter sostenere le proprie idee, il diritto di parole e di pensiero. Forse non è vero che li abbiamo sempre. Mira affronta le sue paure e un percorso difficile, dove deve comprendere di chi potersi fidare per scoprire la verità, una verità brutta e scomoda, ma che alla fine le regalerà qualcosa: quei ricordi che credeva perduti.

Valutazione di Ghost in the Shell

Non la voglio fare da un punto di vista di qualità del suono, della bellezza degli effetti speciali, lo fanno già in tanti. Valuto questo film per ciò che lascia nello spettatore: un motivo su cui riflettere.

Venendo da un manga è ambientato in città dal “sapore orientale”, ma questo non cambia la realtà dei fatti: è una situazione che potrebbe accadere ovunque e forse non è poi così campata per aria. Viene definito un film di fantascienza e d’azione, drammatico. Secondo me non è drammatico e non finisce assolutamente male, se si da ascolto veramente al dialogo si può capire che anche chi muore… ha modo di tornare.

Ciò che mi è piaciuta è l’evoluzione dei personaggi, il loro cambiamento nel corso della storia. È un prendere coscienza di chi è, di chi si era, di chi si sarà e questo può valere per qualsiasi essere umano che sia o meno in uno shell artificiale e sintetico.

L’anima dell’uomo è sempre la stessa, cambia soltanto l’involucro. Ghost in the Shell è un film assolutamente da vedere. Lo puoi trovare su Netflix, io sono abbonata e mi trovo benissimo! Oppure lo puoi acquistare su IBS
o Amazon.

Eccone un trailer

Leggi anche

 

#ad

[Total: 2 Average: 5]

Marina Galatioto

Ciao! Sono una scrittrice, blogger, influencer e giornalista. Amo scrivere (ovviamente!!) e leggere. La mia saga peferita: Twilight Non mi perdo un episodio di Shadowhunters, ho letto anche tutti i libri! Amo il fantasy e le storie di maghi e streghe. Ho visto i film e letto anche tutti i libri di Harry Potter più volte. Nel tempo libero disegno, cerco di imparare cose nuove e mi diverto con il fai da te. Molti miei romanzi li trovi su Amazon a questo link https://amzn.to/2SnDJAk

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: